Composizione del fimo

Premetto che non sono una chimica e che mi baso esclusivamente su info ufficialmente reperibili, e no, non lavoro per la Faber

Dato che spesso mi capita di vedere un po’ di confusione per quanto riguarda la caratteristica del prodotto e la sua composizione (spesso si parla di tossicità o di modi di cottura fantasiosissimi) ho voluto cercare informazioni, la causa maggiore di questa confusione, credo, nasce sopratutto dal fatto che la faber (per quanto ne so) non ha rilasciato dichiarazioni in lingua italiana…ho pensato di fare un mini-riassunto a riguardo traducendolo dall’ inglese.

Allora la storia è questa: il Fimo, composto principalmente di PVC – polivinilcloruro – (che esiste già dagli anni ’30 nella sua primissima forma ed è nato cercando di creare tutt’altro), conteneva appunto come ammorbidenti i ftalati, che sono sempre dei derivati del petrolio e che fungono da ammorbidenti. Ce li ritroviamo in un miliardo di cose di uso comune, come lacca per capelli, smalto per unghie, shampoo, profumi, creme corpo e mani, ecc (infatti spesso si crea un gran panico perché si parla di Fimo “tossico” senza sapere che cmq siamo circondati da ftalati ovunque…anche senza Fimo…).

A quanto ne so i ftalati sono biodegradabili, nascono sempre come derivati del petrolio e ce ne sono 6 gruppi ufficialmente riconosciuti come potenzialmente pericolosi, se vi si rimane esposti in grandi quantità e a lungo periodo, la vecchia Fimo conteneva tracce di 3 di questi (TRACCE, non grandi quantità).
Per quanto ho letto le paste sintetiche hanno usato questi ftalati in certe quantità, l’unica a non usarli era la cernit, ma non ho abbastanza info in merito.

Cmq qualche anno fa le ricerche si sono intensificate, le normative europee si sono fatte piu restrittive e onde evitare problemi dover pagare o richiedere ulteriori permessi ecc la Faber ha deciso di riformulare la ricetta della Fimo. Anche perché il Fimo risulta nella categoria “giocattolo”, non materiale artistico o altro.
Come la Faber anche le altre case produttrici si sono adeguati e non solo per un discorso di tossicità potenziale o meno, ma anche perchè sul mercato odierno diventa sempre piu importante essere “verdi” e produrre ocn meno inquinamento possibile hanno deciso di rinunciare a questi derivati del petrolio e di togliere del tutto i ftalati.

Ecco perchè ora ci troviamo con paste che si induriscono già a temperature inferiori, perchè a volte compriamo panetti che risalgono ad una produzione piuttosto che all’altra e possono sembrare o essere leggermente diversi nella fattura.

In ogni caso la Faber dice che per raggiungere una massima resistenza del prodotto finale si puo cuocere tranquillamente sempre a 130°, 110° possono bastare per un indurimento “normale” e sufficente” e dato che è categorizzato come licenza come “gioccattolo” e non è nel loro interesse dover comprare altre licenze per falro inserire in un’altra categoria di materiale artistico per adulti, sui panetti troviamo solo la scritta 110°C.

Per aggiungere altra confusione la Eberhard Faber che fa parte del gruppo Staedtler (quelli che fanno materiale tipo gomme da cancellare, e matite, ecc) ha deciso di inserire il prodotto “FIMO” nella gamma della Staedtler e quindi dal 2010 ci troveremo con una nuova confezione.
Molto simile, ma diversa in alcuni aspetti – fimo classic sfondo quadrato dorato, fimo soft sfondo bianco tondo, fimo effect sfondo argento a triangolo – foto fimo nuovo 2010
– e con la scritta Staedtler in alto.

cmq, i famosi e maledetti ftalati non ci sono piu, a basarsi sulle dichiarazioni sulla tossicità pare si possa pure mangiarlo ora senza subire danni (urgh..che schifo l’idea!!) semplicemente a 150° comincia a bruciare e a 190° diventa cenere e si disintegra completamente…

Spero questo mini reportage nella chimica della Faber vi sia utile e abbia chiarito qualche dubbio e un po della confusione sul prodotto…

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: